28 marzo 2019

A seguito dell'incontro presso la sede dell'Ordine del 6 marzo con i vertici dell'INAIL di Monza e a integrazione della precedente Comunicazione n. 1/19 del 10 gennaio 2019, si invia un utile prospetto circa le novità relative alle certificazioni INAIL

  1. Dal 1.01.2019 i medici ospedalieri, i medici di medicina generale e i medici del Servizio di continuità assistenziale sono obbligati alla redazione ed al rilascio dei certificati INAIL.
  2. La normativa prevede che tale rilascio non comporti costi a carico del paziente.
  3. Il certificato (primo, continuativo o definitivo) deve essere inviato in via telematica (residualmente, e sino a diverse disposizioni, in caso di non funzionamento delle procedure INAIL, il certificato può essere inviato tramite PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).
  4. Chi ancora non avesse ottenuto le credenziali di accesso al portale trova in allegato specifica modulistica. Il modulo può essere inviato tramite e-mail unitamente alla copia della carta d’identità a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
  5. Le prestazioni di diagnosi e cura (rimozione gesso e punti di sutura, medicazioni, visita del paziente con ortesi e/o ausili …), si rammenta, resteranno comunque, come sino a ora, a carico dei medici e delle strutture sanitarie competenti del SSN.
  6. L’eventuale prescrizione di protesi e ortesi è invece a carico dell’INAIL.

Tali indicazioni derivano dal combinato disposto delle seguenti fonti:

  • Codice di Deontologia medica 2014 art. 24.
  • TU 1124/65 agli articoli 53 e 94.
  • DLgs. 151 del 14.9.2015 che ha modificato l’articolo 53 del TU 1124/65 e ha introdotto sanzioni (ammenda) per l’omessa certificazione.
  • DPCM 21.1.17 art. 3 capo 4 lettera m (LEA).
  • Definitiva conferma è venuta dai commi 526-530 dell’articolo unico della legge di stabilità 2019 (GU Serie Generale n. 302 del 31-12-2018 - Suppl. Ordinario n. 62).
  • La norma dispone, per il rilascio del certificato medico di infortunio o di malattia professionale, il trasferimento al Fondo Sanitario Nazionale, da parte dell'INAIL, di un importo destinato al riconoscimento economico ai medici e alle strutture sanitarie competenti del SSN e nel contempo vieta la richiesta di compenso all'assistito.

Documento da scaricare:
  pdf modulo richiesta credenziali (282 KB)

Notizie per gli iscritti

Immagine introduttiva dell'articolo

Comunicato stampa FROMCeO relativo alle assurde dichiarazioni dell’Assessore Moratti

Si trasmette il comunicato stampa della Federazione Regionale dell’Ordine dei Medici della Lombardia relativo alle dichiarazioni dell’Assessore Moratti apparse sugli organi di stampa.

Immagine introduttiva dell'articolo

Comunicato Stampa FROMCeO: La “questione medica”, un tema che non riguarda solo i professionisti, ma tutti i cittadini

Si trasmette il comunicato stampa della Federazione Regionale dell’Ordine dei Medici della Lombardia sulla "questione medica".

Immagine introduttiva dell'articolo

Esenzione dalla vaccinazione anti COVID-19

Dal 7 febbraio 2022, la certificazione di esenzione dalla vaccinazione anti COVID-19 viene rilasciata esclusivamente in formato digitale in modo da permettere la verifica attraverso la scansione del QR code e con gli altri sistemi di verifica automatizzati.

Dove siamo